Cripta del Crocifisso

Pubblicato da Cortellenica il

Situata sulla strada che da Ugento conduce a Casarano, la cappella risale ai primi anni del 1600. Eretta per iniziativa privata (famiglia Papadia) passò poi ai Frati Minimi, che ne mantennero il possesso fino a quando non venne loro confiscata con le leggi del 1866 e venduta all’asta.

La cappella è stata recentemente riacquistata dal Comune di Ugento che ha provveduto a un restauro completo nel 2005.

Composta di un singolo vano a botte, presenta le pareti completamente affrescate, compresa la volta al centro della quale è dipinto uno stemma in discrete condizioni. Sulla parete che sormonta l’altare è raffigurata una Madonna di Costantinopoli, mentre in una lunetta sovrastante l’ingresso, vi è affrescato un insolito Gesù che porta la croce in un desueto paesaggio campestre. Sulle pareti sono dipinti, a figura intera, numerosi santi fra i quali S. Nicola, S. Rocco, S. Antonio Abate e S. Antonio da Padova.

Di seguito, riportiamo un video trasmesso da Rai 1, che ci racconta della cripta del Crocefisso di Ugento (LE):

Cortellenica:
Categorie: CRIPTE

0 commenti

Lascia un commento