Centro Storico Castro

Pubblicato da Cortellenica il

Il borgo di Castro dà un impatto visivo candido ed entropico: tante casette e chiese bianche, che sembrano stare quasi in bilico.

Castro superiore è la parte più antica, già città romana e poi sede vescovile nel 1300 e 1400. Il castello e le fortificazioni raccontano gli attacchi saraceni del ‘500, prima causa dello spopolamento di quella che un tempo era una città.

L’area portuale e marina vede ogni mattina i pescatori partire e tornare e i bagnanti più abili (l’acqua è subito alta e non vi sono tratti di spiaggia) tuffarsi nell’acqua azzurro intenso.
Qui a Castro, una delle friggitorie di pesce e ristoranti migliori del Salento.

Fondata dai cretesi, chiamata Castrum Minervae dagli antichi Romani, l’odierna Castro fu, probabilmente, il primo centro italiano toccato dall’eroe troiano Enea, in fuga da Troia.

Citata anche dal poeta Virgilio nel terzo libro dell’Eneide, Castro sorge sul versante Adriatico della Puglia, nel cuore del Salento, a circa 15 km di distanza da Otranto, quasi 45 km da Lecce e circa 50 km da Gallipoli.

Centro tranquillo durante il periodo invernale – popolato da appena 2500 abitanti – d’estate, la cittadina cambia completamente faccia, divenendo uno dei luoghi più battuti del Salento da parte di turisti provenienti da ogni angolo di mondo, attratti dalla bellezza dei monumenti e degli scorci panoramici della città.

Castro Marina e Castro Superiore

Conosciuta, sin dall’antichità, per essere un fiorente centro d’importanti scambi commerciali, ma soprattutto per l’imponente rocca che si ergeva sul mare, Castro, può ben essere divisa in due parti.

Da un lato, infatti, abbiamo Castro Marina – in una scenografica posizione panoramica – luogo nel quale sorge il rinomato porticciolo e punto di partenza per andare alla scoperta della Grotta Zinzulusa e della Grotta Romanelli. Dall’altro lato, invece, troviamo il borgo di Castro Superiore, a strapiombo sul mare, esteso su di una vasta zona collinare, ricco di gioielli architettonici dal grande valore storico.

Cosa vedere a Castro

Scegliendo cosa visitare a Castro, non si può che partire dal Castello. Costruito nel XIII secolo, sui resti di una fortezza bizantina, il Castello è il punto più panoramico di Castro, affacciandosi sul blu infinito del mare e sul verde della vegetazione.

In pieno centro, sorge anche la Cattedrale: risalente al XII secolo, la chiesa conserva l’aspetto romanico nella facciata, nel transetto e nel portale di destra, mentre sul lato sinistro incorpora i resti di una chiesa bizantina. Da non perdere, una visita alle tante grotte di Castro, anfratti in cui il mare assume sfumature argentee.

Cortellenica:
Categorie: CENTRI STORICI

0 commenti

Lascia un commento