Torre Pali

Pubblicato da Cortellenica il

Anticamente veniva chiamata Marina di Sant’Antonio per via della chiesetta dedicata al Santo che alcuni pescatori avevano fatto erigere; successivamente prevalse il nome pali a causa dei tanti pali in legno ce vi si trovavano sulla battigia in seguito alle mareggiate.

La Torre costiera cinquecentesca,divenuta dunque TORRE PALI, resiste a malapena alle intemperie ed al trascorrere del tempo… ma forse è questo il fascino di torre pali…la torre diroccata che un tempo vedeva solo i cavallari,che avvertivano il paese in caso di escursione turca, ed i pescatori che avevano i loro strazzi (piccoli ripari in pietra)lungo la costa a ridosso della torre e le piccole barche ormeggiate di fronte, oggi è diventata un vero e proprio paese con tutti i servizi.Il mare che un tempo ha rappresentato il pericolo per le incursioni e per la malaria, oggi rappresenta una fonte di vita e di ricchezza per tutti.

Se d’estate è la ridente cittadina turistica accogliente e familiare, anche per tutto il periodo dell’anno è il punto di riferimento per trovare sempre del buon pesce fresco in Puglia.

Torre Pali

Ma Torre Pali ha anche un carico di mistero e di fascino per via delle leggende che alimentano il suo territorio: dalle più recenti nate in seguito al terrore seminato dalle incursioni dei turchi (la leggenda dell’isola della Fanciulla) a quelle più antiche che vedrebbero il territorio di Torre Pali il luogo della leggendaria città di Cassandra, probabilmente distrutta da un maremoto duemila anni fa circa.

Della città di Cassandra e del suo tempio non rimane traccia, tranne qualche accenno della sua esistenza da parte di antichi storici. Di certo ci sono i resti di alcuni dolmen , tombe megalitiche e grotte rupestri che testimoniano la presenza di luoghi di culto in periodi molto antichi. Antiche masserie, paiare , muretti a secco immersi nella macchia mediterranea rendono unico il paesaggio ed invitano a salutaripasseggiate mattutine tra i profumi del rosmarino selvatico e del timo.

Cortellenica:
Categorie: CARTOLINE SALENTO

0 commenti

Lascia un commento